Michele Mader on luglio 13th, 2010 - Google

Anche se c’è parecchio dibattito sul valore dei commenti si blog come  forma di link building, è ancora una strategia molto popolare. Questa guida copre alcuni argomenti di base che probabilmente si incontrano mentre si commentano blog, e su come assicurarsi di ottenere il commento approvato il più delle volte.

Vantaggi dei link nei commenti di blog

Prima di tutto, diamo un’occhiata ai vantaggi di commentare i blog. Ci sono cinque ragioni principali per cui costruiamo link per i siti web. Ecco cosa è necessario guardare per realizzare questi obiettivi commentando i blog.

Traffico

Se stai cercando di aumentare il traffico al tuo sito web, la soluzione migliore è quella di commentare sui blog che ricevono più traffico che sono nel tuo settore di nicchia, senza preoccupazione di collegamenti dofollow o nofollow.

Per trovare blog più popolari nella tua nicchia, è possibile verificare tra le directory di blog esistenti. Tra i miei siti preferiti ci sono:

  • Technorati - Utilizzare la casella di ricerca nella parte superiore del sito - è possibile cercare i messaggi popolari tramite parole chiave o passare dalla ricerca di post a quella di blog  a cercare blog che coprano un  tema specifico.
  • Alltop - Alltop pesca nei feed dei blog su vari argomenti, mostrando gli ultimi cinque post dai blog su tutto, dalla ABC News alla Zoologia. Qui ti sarà  difficile non trovare un blog su un argomento che desideri commentare
  • PostRank - Vuoi qualche dettaglio di analisi dei dati? Prosegui su PostRank e cerca il tuo argomento. Si aprirà  un elenco di blog che sono contrassegnati con tale argomento in ordine di coinvolgimento sociale, compresi i commenti e le condivisioni sulle reti sociali come Twitter, Facebook, FriendFeed, Delicious, Myspace e altri ancora.

PageRank

Se stai commentando blog per aumentare il tuo PageRank, allora vorrai cercare i post del blog che sono rilevanti per l’argomento, alcuni dei quali hanno un buon PageRank essi stessi, e preferibilmente quelli che ti consentono di avere link dofollow, in quanto è così che il “link juice” viene passato.

Per trovare i blog che sono dofollow, potete semplicemente fare una ricerca su Google per le directory blog dofollow o liste di blog dofollow. Alcune directory e liste sono vecchie, così come le informazioni PageRank magari obsolete o i siti potrebbero non essere più dofollow. Questo è una specie di colpo mancato.

Per trovare i post del blog con alto PR, un metodo che mi piace usare è una ricerca su Google per determinate parole chiave nel browser Firefox con il plugin SeoQuake. Quando lo installi, assicurati di controllare per andare al menu Strumenti> SeoQuake> Preferenze, e sotto plugins SE, e attivare la casella di controllo di Google nonché di modificare i parametri di carico a richiesta in modo da non sovraccaricare di Google e Yahoo con le richieste al punto che ti dà  il divieto di ricerca. Meglio metterci qualche secondo in più, che non riuscire a farle.

Quindi, fai una ricerca su Google per parole chiave, più frasi aggiuntive per trovare i post di blog come Disqus (un popolare sistema di commenti per blog), “registrati o effettua il login per inviare commenti” (per i blog Drupal), sito: blogspot.com per i blog su Blogger, “Lascia un commento” (blog WordPress), ecc. è possibile ordinare i risultati per PageRank cliccando su PR e utilizzando le frecce per ordinare i risultati in ordine decrescente di PR.

Posizionamento sui motori di ricerca

Per rafforzare il posizionamento per delle parole chiave specifiche, si vuole trovare blog pertinenti che utilizzano link dofollow (come si farebbe per aumentare il PageRank), in più si desidera essere in grado di utilizzare parole chiave per il testo del link.
Per questo è un po’ più complicato ottenere l’approvazione nella moderazione del messaggio. Ci sono due modi per essere sicuri di essere al sicuro con l’utilizzo di parole chiave il testo di ancoraggio:

  1. Troverete un post sul blog dove gli altri lo fanno. Se ci sono altre persone che hanno avuto l’approvazione utilizzando le parole chiave del loro settore come testo nei collegamenti di testo nel corpo del commento, probabilmente si può anche provare a scrivere un nuovo commento.
  2. Se si ricerca per parole chiave e “Il tuo nome @ Le tue Parole chiave” si potranno trovare i blog che utilizzano KeywordLuv. Sarà  sufficiente inserire il tuo nome @ le parole chiave nel campo di nome per ottenere il tuo sito web legato alle parole chiave preferita e testo di ancoraggio.

Promozione degli articoli

Se stai commentando blog per aumentare il PageRank, il posizionamento nella ricerca, o il traffico di post del blog particolare, è possibile cercare i blog abilitati con CommentLuv. Questi blog ti permettono di avere un link al tuo sito principale, nonché un link ad un post  sotto il tuo commento.

In genere, è possibile farlo semplicemente inserendo l’indirizzo URL del tuo blog o la pagina di autore / URL del profilo nel campo sito e CommentLuv di solito spinge su il tuo ultimo post. Se vuoi la possibilità  di tirare su i tuoi ultimi 10 post, è possibile creare un account gratuito su ComLuv e quindi avere accesso ai tuoi ultimi post, collegati con i loro titoli.

Puoi anche promuovere gli articoli con CommentLuv che si trovano su una directory di articoli particolare tra EzineArticles, Hubpages, Squidoo, o qualsiasi rete che consente ad un feed RSS per gli articoli di un determinato autore.

Filtri Antispam

Ci sono diversi blocchi un cui puoi incorrere quando commenti un blog, soprattutto quando stai cercando di ottenere un link nel tuo commento. Il più grande sarà  il filtro anti-spam.

Akismet

Akismet è il miglior filtro di protezione anti-spam per i blog WordPress, sia su domini autonomi che sul sito WordPress.com. La sfida con Akismet è che basta solo un blogger per contrassegnare un commento come spam prima che si finisce per innescare uno dei tanti aspetti che la loro banca dati usa per i controlli, e una volta dentro, si dovrà  chiedere di essere rimossi dal loro database. Ma naturalmente, se si viene marcati come spam nuovamente, ci si rientrerà  nuovamente.

Come fai a sapere se sei stato etichettato come spam da Akismet? In genere, il tuo commento potrà  essere approvato in modo automatico o andare in moderazione.

Se invii il tuo commento, e non lo vedi come in moderazione, allora si potrebbe scrivere un e-mail al proprietario del blog per fargli sapere che hai appena inserito un commento e non compare sul sito.

Se invii il tuo commento su un post del blog che ha più di 30 giorni e ottieni uno schermo bianco, quindi congratulazioni - hai trovato un blog protetto Akismet che ha attivato l’opzione per eliminare eventuali commenti spam su vecchi post senza essere mai registrato nella blacklist di chi fa spam o di chi deve essere messo in moderazione.

Il tuo commento, quindi, non potrà  mai essere visto. La tua unica possibilità , in questa fase di avere un commento su tale sito sarà  di commentare su un post che è vecchio meno di 30 giorni e scrivere un e-mail al proprietario del blog per fargli sapere che sei nel loro filtro anti-spam.

Drupal

I blog Drupal (di solito quelli che hanno il login o per cui bisogna registrarsi) hanno anche un sistema di filtraggio dello spam. In questo caso si sa di essere stati bloccati, perché si riceverà  un messaggio di avviso quando si invia il commento che appare come spam a causa del collegamento nel corpo del testo del commento. A questo punto, ti verrà  richiesto di inserire un captcha - dopo di che, potrebbe andare sul sito o essere inviato alla moderazione.

In alternativa, può semplicemente dire che non sta per approvare affatto il tuo commento. Si può provare a cambiare la frase chiave con meno parole chiave o qualcosa di diverso. E se questo non funziona, allora il tuo commento p robabilmente non è destinato a passare e basta con qualsiasi link nel testo del commento.

Distunguiti dagli Spammer

Quindi, se si fanno commenti su un sito che è fortemente moderato e dispone di un filtro anti-spam attivo, come si può distinguersi e farsi vedere come un commentatore legittimo e non come uno spammer?

Gravatar

Uno dei modi più importanti per distinguersi dagli spammer nel blog di qualcuno è l’uso di un Gravatar, che mette una foto accanto al tuo commento. In qualità  di blogger che usa Akismet, posso dire che il 99% degli spam non ha un Gravatar, quindi se il tuo commento non finisce nel filtro antispam, può risaltare molto meglio se hai la tua immagine accanto ad essa.

Profili

Se un sito richiede la registrazione per inviare un commento, assicurati di compilare alcuni dettagli nel profilo.  Ci vuole solo un minuto in più per compilare alcuni campi e magari aggiungere un’immagine al il profilo se richiesto, e ti farà  sembrare meno come uno spammer e più come una persona reale.

Passaggio o colpo secco

Gli spammer di solito fanno una delle due cose - commentare il post più alto in PR che possono trovare su un sito, o passare da molti posti su cui possono mettere le mani (anche se in realtà  questo capita raramente).
La cosa migliore è fare forse due commenti alla tua prima visita, il tuo obiettivo (post più pertinente o con PR superiore) e su un post recente.

Se si vuole continuare ad essere in grado di commentare in un blog, sarà  utile iscriversi ai commenti (se questo è un’opzione) quindi se il blogger risponde a voi, vi verrà  comunicato via e-mail e si può tornare indietro a rispondere nuovamente. Ho visto alcuni blogger che approvare un commento e rispondere, e se la persona non torna, cancellarla dopo (o togliere il collegamento) perché in questo caso è probabile che si tratti di uno spammer.

Moderazione

L’altro grande blocco nel commentare i blog è la moderazione. A volte puoi pensare di essere stato fortunato perché hai inviato il tuo commento ed è stato approvato automaticamente. Ma non festeggiare troppo presto. Potresti voler controllare dopo alcuni giorni per assicurarti che sia ancora lì. Alcuni siti approvano automaticamente qualsiasi commento, ma poi eliminano il link o tutto il commento in seguito.

Links nel campo ’sito web’ del commento

Su Wordpress, Blogspot, o altri siti si possono compilare i campi nome, indirizzo e-mail e sito web, la migliore possibilità  di ottenere il tuo commento approvato è quello di seguire la policy dei commenti, esplicita e implicita. Se si trova una policy dei commenti, leggila e rispettala, e il tuo commento dovrebbe essere approvato. Se non si vede niente che dice esplicitamente che la policy dei commenti permette o non permette, dai un’occhiata ai commenti approvati precedentemente.
Tutti usano un nome reale o un nickname? Poi le parole chiave, probabilmente non sono ammesse nel campo del nome, e se fai una prova, il tuo commento non verrà  approvato. Segui quello che fanno gli altri se vuoi andare sul sicuro.

Links nel corpo del commento

Probabilmente la più grande bandiera rossa che indica gli spammer sono i commenti con un link incorporato nel corpo del commento. Se il blog ti permette di aggiungere un link in un campo sito, è meglio usare quello prima di aggiungere il link nel il corpo del commento a farlo approvare. Ma se non è un’opzione disponibile (come sui blog di Drupal o altri a cui dovete registrarvi o connettervi con Twitter / Facebook) e quindi devi avere per forza il link nel corpo del commento, hai quattro opzioni.

1. Includi il link come “firma”, come si farebbe in un messaggio email. A volte questo scivolerà  dalla moderazione.
2. Includi il tuo link solo se risponde a una domanda di un post del blog o di un altro commentatore. Se il post sul blog dice “dove posso comprare cibo per cani a un prezzo buono” e il tuo link è a un negozio che vende cibo per cani scontato, allora potrebbe essere il benvenuto.
3. Includi il tuo link solo se in qualche modo dà  un valore aggiunto al post.
4. Se nessuno di questi vale per te, trova altri blog che hanno approvato i commenti con i link nel corpo del commento. Molto probabilmente conterranno spam, solo assicurati che gli altri collegamenti non siano veramente spazzatura e dovresti essere in buona compagnia.

In breve, il tuo link deve aggiungere valore al post o discussione. Punto. Altrimenti o non sarà  approvato, o puoi finire in compagnia di spam su un sito con scarsa moderazione

La regola d’oro di commentare sul blog

Ultimo, ma più importante, quando si tratta di commentare sul blog, vi è un universale “Regola d’oro”, che dovrebbe essere seguita, senza scuse.
Lascia un tuo commento prezioso per il post e la discussione.

Per il momento non ci sono post correlati.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>